Dopo quattro anni di lavoro e il Protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2015 tra la Casa Pediatrica dell’ASST Fatebenefratelli e il MIUR (Ministero della Pubblica Istruzione), nasce a Milano CO.NA.CY, il Centro di Coordinamento Nazionale per la prevenzione e il supporto ai casi di cyberbullismo, sostenuto dall’attuale ministra Valeria Fedeli.


La Casa Pediatrica, diretta dal dottor Luca Bernardo, già da tempo è attiva sul fronte bullismo, con ben 1200 ragazzi in cura provenienti da tutto il territorio italiano e da oggi sarà anche il Centro del MIUR per la riduzione dei fenomeni di cyberbullismo scolastico. Altri due i poli che affiancheranno la Casa Pediatrica, al fine di garantire una necessaria prossimità: la Asp di Ragusa e l’Ospedale Bambin Gesù di Roma. L’obiettivo ultimo è quello di costruire un centro di riferimento territoriale per ogni regione.

Il procedimento vedrà la tempestiva comunicazione da parte degli studenti interessati al referente scolastico. Tali segnalazioni verranno poi smistate al CO.NA.CY ed infine i casi verranno affrontati in uno dei tre centri precedentemente menzionati. A conclusione del trattamento, si vuole dunque puntare al benessere psico-fisico delle vittime e al recupero degli stessi bulli.

 

covernewsletterdef100px